I cookie ci aiutano a fornire in modo adeguato i nostri contenuti. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

A.M.B. Associazione Micologica Bresadola Gruppo di Verbania

Andiamo per funghi

La grande massa di persone che si avventura per i boschi di primo mattino alla ricerca di prelibati funghi è numericamente in continua crescita.
Fra costoro ben pochi possono dirsi in possesso del minimo bagaglio di conoscenze necessario affinché una pratica apparentemente innocente e sana non possa rivelarsi col tempo un'arma a doppio taglio, talora con risvolti imprevedibili e drammatici per sé stessi e per l'ambiente.

Gruppo Micologico A.M.B. Verbania: evita di raccogliere funghi troppo giovani, devono ancora sporulare    Gruppo Micologico A.M.B. Verbania: raccogli con delicatezza, non tagliare i funghi, ma puliscili con cura    Gruppo Micologico A.M.B. Verbania: non esistono funghi cattivi, tutti sono indispensabili al benessere del bosco 

Gruppo Micologico A.M.B. Verbania: non lasciare segno del tuo passaggio



Orbene, in un periodo come quello attuale ove gli appelli e le attenzioni per la salvaguardia dell'ambiente che ci circonda sono sempre più necessari e frequenti, diventa impellente instaurare con la natura un corretto rapporto, anche nelle piccole escursioni.




Gruppo Micologico A.M.B. Verbania: godi delle bellezze della natura e rispettala!


L'Associazione Micologica Bresadola, attraverso i suoi Gruppi, oltre ad informare sugli aspetti strettamente legati alla conoscenza ed alla classificazione dei funghi, si impegna anche su quelli, sovente accantonati, riguardanti i possibili guasti che il cercatore può produrre all'ambiente e quindi insiste sull'esigenza di adottare un comportamento di grande rispetto nei confronti del bosco e di questi suoi umili e singolari abitanti.

 

Ogni raccoglitore, per la propria sicurezza e la salvaguardia dell'ambiente, deve tener presente alcuni semplici ma importanti suggerimenti:

 
  1. I funghi devono essere raccolti sempre interi, completi di ogni loro parte, senza tagliarli alla base per non comprometterne il riconoscimento.
  2. Trasportare i funghi solo in contenitori rigidi ed aerati.
  3. Mai usare come contenitori le buste di plastica - vietate da leggi e regolamenti di raccolta - che  alterano le caratteristiche del fungo, compromettendone riconoscimento e commestibilità.
  4. Mai usare uncini o rastrelli per smuovere il sottobosco: lo strato di micelio che produce i funghi viene in questo modo danneggiato irrimediabilmente.
  5. Mai cogliere e danneggiare i funghi ritenuti velenosi o non conosciuti: ognuno svolge funzioni indispensabili al mantenimento degli equilibri biologici.
  6. Raccogliere solo i quantitativi di funghi necessari al consumo – come previsto dai regolamenti -, evitando di raccogliere sia gli esemplari troppo giovani (che non avendo ancora sporulato non hanno ancora assolto il proprio compito) sia quelli troppo maturi.
  7. Mai trasportare insieme i funghi commestibili e i funghi dubbi, sconosciuti o velenosi.
  8. Mai fidarsi del riconoscimento dei funghi fatto unicamente consultando tavole o foto di libri.
  9. Mai raccogliere i funghi, anche se commestibili, lungo le strade, nei pressi delle discariche o di qualsiasi altro luogo potenzialmente inquinato. Il fungo è come una spugna che assorbe tutto ciò che è presente nell'ambiente circostante.
  10. Consumare solo i funghi che sono stati identificati con certezza: nel dubbio consultare micologi competenti presso le A.S.L. o presso i Gruppi Micologici; non dar credito agli "esperti" omnipresenti nei boschi.
© 2007-2018 A.M.B. Associazione Micologica Bresadola Gruppo di Verbania - www.ambverbania.it
Sito sviluppato con tecnologia CMS Joomla!®